SEI IN > VIVERE CALABRIA > POLITICA
lancio di agenzia

Occhiuto: “Ci sono condizioni per dare ai calabresi una sanità migliore”

3' di lettura
20

CATANZARO (ITALPRESS) – “Un’autentica eccellenza, una risorsa importantissima per il sistema sanitario regionale, che si occupava fino a qualche giorno fa presso la Presidenza del Consiglio di sanità e della digitalizzazione della sanità.

Una persona dalle grandi capacità organizzative e amministrative, quelle che ci vogliono per riprendere il cammino tracciato”. Così il Presidente della Regione, Roberto Occhiuto, ha presentato il neo commissario di Azienda Zero, Gandolfo Miserendino, nel corso di una conferenza stampa tenutasi alla Cittadella regionale a Catanzaro in cui si è fatto il punto sugli aspetti gestionali e sui reclutamenti di personale nel settore della sanità. Riguardo a quest’ultimo aspetto, sono state predisposte le graduatorie del “concorsone”, mirato all’assunzione di medici da inserire nella rete dell’emergenza-urgenza calabrese, che ha registrato 250 idonei su 263 posti messi a bando.

“Ci sono le condizioni per restituire ai calabresi, nei tempi possibili, una sanità migliore. Le selezioni si sono svolte con ancora più determinazione, un successo che pochi si aspettavano anche rispetto agli esiti che stanno avendo i concorsi nelle altre regioni. Tra i cubani e i medici assunti nell’ultimo anno attraverso concorsi a tempo indeterminato in Calabria, parliamo di circa 500 figure. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto finora, continueremo su questa strada”. In particolare, come specificato anche dai due sub commissari alla sanità Iole Fantozzi ed Ernesto Esposito, l’ultimo contingente di medici cubani arrivato per rinforzare gli organici in servizio negli ospedali e nelle Asp calabresi, ammonta a 98 su una cifra complessiva attuale di 270 professionisti già in corsia.

Tornando a parlare di Azienda Zero, il governatore Occhiuto ha specificato che l’arrivo del nuovo commissario Miserendino “darà la possibilità ai direttori generali delle aziende, ai commissari, di occuparsi del loro “core”, della loro attività principale, ovvero erogare salute e realizzare i livelli essenziali di assistenza. Azienda Zero si occuperà, invece, di tutte le questioni amministrative centralizzate e del coordinamento delle aziende, colmando il loro deficit di capacità amministrativa”.

“Oggi Azienda Zero è nella condizione di continuare la sua attività, dopo la scomparsa di Profiti che aveva iniziato a realizzare un progetto strategico. In questi due anni abbiamo ricostruito la contabilità di un sistema sanitario a lungo raccontato come una forma di contabilità orale. L’impegno ora- ha concluso Occhiuto – è di intervenire sui livelli essenziali di assistenza, migliorando le prestazioni in termini di salute che il sistema deve dare ai cittadini calabresi”.

“La squadra composta dal presidente della Regione in questi ultimi due anni ha fatto molto lavoro, credo che la Calabria dopo gli anni di commissariamento sia stata un pò penalizzata”, sono le prime parole del neo commissario di Azienda Zero Miserendino. “Ritengo che ci siano le possibilità di migliorare gli aspetti legati alla qualità di cura, ma anche alla rendicontazione delle attività svolte sul territorio e alla corretta trasmissione dei flussi informativi al Ministero. Credo che la Calabria faccia di più di quello che oggi racconta in termini di rendicontazione amministrativa, bisogna far emergere quello che la sanità calabrese realmente mette a disposizione dei cittadini”. – Foto: xd2/italpress – (ITALPRESS).



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 01-02-2024 alle 17:53 sul giornale del 02 febbraio 2024 - 20 letture






qrcode