SEI IN > VIVERE CALABRIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Unical, Nicola Leone eletto presidente del Comitato delle università calabresi

3' di lettura
14

Nicola Leone, rettore dell'Università della Calabria, è stato eletto presidente del Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria (Coruc), organo che si occupa di fornire pareri riguardo alla programmazione del sistema universitario, coordina iniziative in materia di orientamento, diritto allo studio e accesso all’istruzione universitaria.

L’elezione è avvenuta il 22 gennaio all’unanimità da parte dei rettori delle altre università calabresi e dei rappresentanti degli studenti. Il neo eletto resterà in carica fino al termine del mandato da rettore, portando con sé la sua vasta esperienza accademica e la sua visione strategica per la promozione della ricerca e dell'innovazione. La responsabilità della segreteria del Coruc è stata affidata alla dottoressa Maria Teresa Guaglianone che ha già una lunga esperienza nella gestione degli organi di governo dell’Università della Calabria.

Nicola Leone, nato a Diamante nel 1963, è professore ordinario di Informatica all’Unical e vanta un curriculum di straordinario spessore. Laureato in Matematica proprio all’Unical, già a 30 anni ha vinto un concorso da professore in Austria ottenendo la cattedra alla Technische Universität Wien, ma nel 2000 ha deciso di tornare nella sua terra natale per contribuire allo sviluppo della regione. Le sue ricerche spaziano dall'Intelligenza Artificiale alle Basi di Dati, ha creato un sistema di AI, chiamato DLV, utilizzato in università e centri di ricerca di tutto il mondo, sperimentato persino al CERN e alla NASA. Ha formato un gruppo di ricerca di alto livello, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti scientifici nazionali e internazionali.

Molti dei suoi allievi hanno ricevuto importanti premi nel campo dell'Intelligenza Artificiale e sono oggi professori universitari in Italia e all’estero. Il suo impegno nell'insegnamento è notevole, ha creato un corso di laurea in Informatica che ha un tasso di occupazione del 100% a due soli mesi dalla laurea, con salari superiori alla media nazionale (dati Almalaurea). Ha ricoperto diverse posizioni di responsabilità all'Università della Calabria, dimostrando la sua dedizione alla promozione della qualità dell'istruzione e della ricerca. Ha, inoltre, ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per il suo lavoro, e le sue ricerche hanno avuto un impatto significativo nel campo dell'Intelligenza artificiale.

Eletto Rettore dell'Unical nel 2019, Leone ha dato una forte spinta innovativa all’ateneo, dalla didattica all’internazionalizzazione, caratterizzando la sua azione sull'apertura dell'università al territorio e sul reclutamento di qualità. Inoltre, la sua azione politica sta costruendo un importante percorso inverso per i cosiddetti “cervelli in fuga”, attraendo in Calabria docenti e ricercatori che portano con sé esperienze, conoscenze e competenze acquisite in altre regioni o all'estero, con un impatto positivo sulla formazione di nuove generazioni di professionisti altamente qualificati.

La nomina di Leone a presidente del Coruc rafforzerà ulteriormente queste sinergie e contribuirà a consolidare il ruolo degli atenei calabresi nella ricerca scientifica e tecnologica, a livello nazionale e internazionale. Il neo eletto presidente, nell’accettare la nomina, ha ringraziato i membri del Coruc per la fiducia accordatagli e ha assicurato il suo impegno per potenziare ulteriormente il sistema universitario regionale.

Il Rettore dell’Unical ha auspicato una forte sinergia tra le istituzioni accademiche calabresi e gli enti locali e regionali, nel reciproco rispetto dei ruoli istituzionali. La collaborazione, secondo Leone, sarà fondamentale per tracciare la via dell’innovazione e dello sviluppo per il futuro degli studenti calabresi, rispondendo appieno alle loro esigenze formative e occupazionali.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2024 alle 19:22 sul giornale del 23 gennaio 2024 - 14 letture






qrcode