Soverato: carrozzina si inabissa in mare, volontari la recuperano a 65 metri di profondità

2' di lettura 24/08/2023 - Il 12 agosto scorso in uno stabilimento balneare di Soverato una giovane psicologa, con una grave patologia che la costringe dalla nascita su una sedia a rotelle, ha perso il controllo della carrozzina, adatta a camminare sulla sabbia senza sprofondare e a entrare in mare, che è affondata.

Per fortuna la psicologa è riuscita a sganciarsi dalla sedia mettendosi in salvo. Purtroppo da quel giorno nonostante in vacanza, la donna non ha più potuto raggiungere autonomamente il mare per fare il bagno. La vicenda della donna, che ha emozionato l'intera comunità soveratese, ha trovato un lieto fine nel pomeriggio del 22 agosto, quando un carabiniere, libero dal servizio ed esperto subacqueo, ha riunito un gruppo di volontari che nel corso di una complessa operazione di ricerca e recupero hanno rinvenuto la preziosa carrozzina.

I giorni trascorsi dall'inabissamento della carrozzina sono serviti all'equipe di subacquei per la pianificazione e la predisposizione delle miscele respiratorie usate nell'immersione. Grazie ai palloni di sollevamento utilizzati per riportarla in superficie dalla profondità di circa 65 metri, la sedia è emersa a una distanza di 80 metri dalla battigia tra lo stupore e l'emozione dei numerosissimi bagnanti che si sono lasciati andare ad un lungo applauso.

A compiere il gesto un affiatato gruppo di subacquei tecnici, coordinati nell'occasione dal Luogotenente dei carabinieri Luigi Morello, Comandante della Sezione Radiomobile della Compagnia di Soverato, il quale libero dal servizio, ha promosso la delicata operazione. La passione per il mare e la grande esperienza nelle immersioni profonde, ha consentito al gruppo di portare a termine con successo il delicato lavoro, reso particolarmente pericoloso e complicato dalla profondità elevata che la carrozzina aveva raggiunto per inerzia inabissandosi, circa 65 metri.

La mattina successiva al recupero, all'interno della Compagnia Carabinieri di Soverato, con la partecipazione del personale della Guardia Costiera, la speciale carrozzina è stata restituita alla proprietaria, che apprendendo della notizia del ritrovamento ha voluto incontrare direttamente i carabinieri ed i subacquei volontari per ringraziarli personalmente del gesto.






Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2023 alle 16:27 sul giornale del 25 agosto 2023 - 16 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, soverato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eoVO





logoEV
qrcode