'Ndrangheta, frode fiscale e riciclaggio: eseguite sei misure cautelari nel Crotonese

2' di lettura 19/01/2023 - Scoperto dalla guardia di finanza di Crotone un sistema di frode fiscale e riciclaggio

Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza ha eseguito tra Crotone ed Isola di Capo Rizzuto 6 misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro nell'ambito di una indagine su un sistema di frodi fiscali e riciclaggio. Una persona è stata portata in carcere, una ai domiciliari con divieto temporaneo di esercitare attività d'impresa e uffici direttivi per un anno, due hanno avuto l'obbligo di dimora nel comune di residenza con divieto temporaneo di esercitare attività d'impresa e uffici direttivi per un anno, e altre due il divieto temporaneo di esercitare la professione di consulente o commercialista per un anno. Gli indagati sono accusati a vario titolo dei reati di associazione per delinquere di matrice ‘ndraghetista, associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di frode fiscale, riciclaggio, impiego di utilità di provenienza illecita, trasferimento fraudolento di valori, usura ed estorsione.

Dalle indagini sarebbe emersa la presunta partecipazione del soggetto finito in carcere alla cosca di Isola di Capo Rizzuto e la sua attività di promozione e direzione del sodalizio finalizzato alla frode fiscale e al riciclaggio, e la presunta partecipazione a quest'ultimo sodalizio degli altri indagati, imprenditori e commercialisti crotonesi. L'ipotesi investigativa è che il meccanismo illecito sia stato realizzato grazie a imprese cosiddette cartiere del settore edile, anche intestate a prestanome, che emettendo fatture per operazioni inesistenti per oltre 5 milioni di euro, hanno consentito di generare a vantaggio delle società utilizzatrici un risparmio d'imposta pari a circa 2 milioni. Sarebbe emerso anche un episodio di usura ai danni di un imprenditore crotonese oltre ad un connesso reato di estorsione.






Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2023 alle 12:12 sul giornale del 20 gennaio 2023 - 8 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dNWh





qrcode