Infiltrazioni ‘Ndrangheta nelle scommesse, confisca per 1,8 milioni

1' di lettura 09/09/2022 - REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) – I finanzieri di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria che dispone l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale della confisca di beni – per un valore complessivo stimato in circa 1,8 milioni di euro – riconducibili ad un imprenditore romano, operante nel settore dei giochi e delle scommesse online.

La figura criminale dell’uomo era emersa nell’ambito dell’operazione “Galassia” nei confronti di un sofisticato ed altamente remunerativo sistema criminale, finalizzato all’illecita raccolta di scommesse on-line attraverso importanti bookmakers esteri. In particolare, questi ultimi, aventi sede in Austria e Malta, avrebbero operato in rapporto sinallagmatico con la ‘ndrangheta. Difatti, da un lato l’organizzazione criminale avrebbe offerto una sorta di “protezione ambientale” all’impresa di gaming, consentendo l’espansione sul territorio di punti di distribuzione e garantendo, con l’intimidazione, il recupero dei crediti di gioco; dall’altro, la stessa avrebbe ottenuto una contropartita monetaria, infiltrandosi nelle imprese, godendo di un canale privilegiato per la ripulitura del denaro sporco, lucrando sugli utili e inserendo propri esponenti nella rete commerciale territoriale. In tale contesto è emersa la figura dell’imprenditore, che figurerebbe tra gli ideatori del descritto sistema illecito, nei confronti del quale – allo stato del procedimento e fatte salve successive valutazioni in merito all’effettivo e definitivo accertamento della responsabilità – è stata avanzata richiesta di rinvio a giudizio, tra gli altri, per il reato di associazione per delinquere aggravata dal metodo mafioso. – foto: ufficio stampa Guardia di Finanza (ITALPRESS).





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 09-09-2022 alle 16:21 sul giornale del 10 settembre 2022 - 4 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dpvZ