'Ndrangheta, operazione contro la cosca di Cutro: 9 arresti

1' di lettura 02/05/2022 - Eseguite dalla guardia di finanza 10 misure cautelari, sequestrati beni per 2 milioni di euro

La guardia di finanza di Crotone ha eseguito stamane dieci misure cautelari nei confronti di presunti esponenti della cosca di 'ndrangheta Mannolo-Trapasso-Falcone-Zofreo operante nella zona di Cutro, con diramazioni anche nel nord Italia. Sette persone sono finite in carcere e due ai domiciliari, ad un decimo indagato è stato imposto il divieto di dimora in Calabria. Sono accusati a vario titolo di estorsione, usura, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori, tutti reati aggravati dalle modalità mafiose.

I provvedimenti, emessi dal gip di Catanzaro su richiesta della Dda del capoluogo calabrese, sono stati eseguiti a Cutro, nella frazione San Leonardo, Petilia Policastro e Botricello. Sequestrati inoltre a beni mobili e immobili per un totale di due milioni di euro: quattro ditte individuali con sede in provincia di Crotone operanti nel settore dell'edilizia e nel settore della distribuzione alimentare ed i loro relativi compendi aziendali; 19 conti correnti bancari, sei beni immobili (5 appartamenti e un terreno); 6 autovetture.






Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2022 alle 12:11 sul giornale del 03 maggio 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di cronaca, 'ndrangheta, marco vitaloni, articolo, cutro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c49d





logoEV