Droga. Spaccio in tendopoli migranti, sgominata banda extracomunitari

2' di lettura 14/01/2022 - Sono stati complessivamente rinvenuti e sequestrati circa 8 kg e 600 grammi di marijuana, 8 grammi di cocaina, 90 di sostanze da taglio e una piantagione con 82 piante di marijuana

Sette ordinanze di misure cautelari sono state eseguite oggi dai carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro (Reggio Calabria), su richiesta della Procura della Repubblica di Palmi, nei confronti di altrettanti cittadini di origine centrafricana, accusati di plurimi episodi di cessione, offerta in vendita, contrattazione e trasporto di droga. L'attività dell'Arma si è svolta anche in altre regioni d'Italia, nello specifico in Toscana. L'operazione di polizia giudiziaria s'inquadra nell'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nei centri abitati di Rosarno e San Ferdinando e nella tendopoli ministeriale.

Nel corso dell'attività investigativa, attraverso intercettazioni, pedinamenti e riscontri: mediante sequestri ed arresti in flagranza per trasporto della droga, sono stati raccolti gravi indizi nei confronti di diversi cittadini extracomunitari dimoranti, alcuni in Rosarno, altri fuori provincia ed uno fuori regione, arrestato a Firenze. Nello specifico, l'attività d'indagine condotta dai militari della Compagnia di Gioia Tauro risale al 2020 ed ha consentito, nelle varie fasi, di ipotizzare l'esistenza di numerose cessioni di sostanze stupefacenti, prevalentemente marjuana ma anche cocaina, da parte dei soggetti centrafricani, originari del Mali, Guinea Bissau, Nigeria e Gambia, alcuni all'epoca domiciliati nella tendopoli ministeriale. Sono stati complessivamente rinvenuti e sequestrati circa 8 kg e 600 grammi di marijuana, 8 grammi di cocaina, 90 di sostanze da taglio e una piantagione con 82 piante di marijuana. Da ultimo, sono stati anche sequestrati 18.300 euro ritenuti di provenienza illecita. Nei confronti di alcuni indagati è stata ipotizzata la detenzione per la vendita, tra l'altro, anche di consistenti quantitativi di stupefacente che, in almeno due occasioni, sono ritenuti essere stati pari a 50 e 10 kg di marijuana, oltre a migliaia di dosi stupefacente da vendere al dettaglio.








Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 14-01-2022 alle 16:57 sul giornale del 15 gennaio 2022 - 107 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia, puglia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFgM