Catanzaro: Carenza di acqua. Vietato l'ultizzo per utilizzi diversi da quelli potabili

acqua 1' di lettura 04/08/2021 - l'ordinanza vieta: Annaffiatura di orti e giardini privati; Lavaggio autovetture e simili; Lavaggio di spazi di aree private; Riempimento di vasche e piscine private

E' stata emessa ordinanza in materia di razionalizzazione dell'utilizzo di acqua potabile, per motivi di pubblico interesse, con decorrenza immediata e fino al 30 settembre 2021.

L'ordinanza è stata emessa considerato il carattere di contingibilità e l'urgenza di adottare il provvedimento per preservare la maggior quantità di risorsa idrica disponibile all'uso umano e alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di acqua potabile dall'acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari.

Il divieto concerne di far uso dell'utilizzo di acqua potabile proveniente dal pubblico acquedotto per tutti gli usi diversi da quello potabile, quali:

- Annaffiatura di orti e giardini privati;

- Lavaggio autovetture e simili;

- Lavaggio di spazi di aree private;

- Riempimento di vasche e piscine private;

- Ogni altro utilizzo improprio diverso dalle normali necessità domestiche e produttive.

E' stato ritenuto necessario, per motivi di pubblico interesse, riservare il consumo di acqua potabile nella stagione estiva ai soli usi domestici ed industriali, al fine di evitare disagi alla popolazione.

Si invita la cittadinanza tutta ad un uso corretto e razionale dell'acqua al fine di evitarne ogni inutile spreco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2021 alle 15:57 sul giornale del 05 agosto 2021 - 114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, acqua, Catanzaro, comunicato stampa, Comune di Catanzaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdt4





logoEV