'Restituire bellezza, costruire futuro'. Il sindaco di Reggio Calabria Falcomatà: "I beni sequestrati restino sul territorio"

1' di lettura 16/07/2021 - Così il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, responsabile nazionale per il Mezziogiorno e la Coesione di Anci, intervenuto oggi a Limbadi (Vibo Valentia) all'iniziativa 'Restituire bellezza, costruire futuro' promossa dal consorzio Macramè, da Legacoop Calabria e dal Forum del Terzo settore

"I capitali confiscati devono rimanere sul territorio dove sono stati sottratti alla criminalità per creare sviluppo come risarcimento sociale per le comunità che di più soffrono l'oppressione violenta delle mafie. Un obiettivo di giustizia sociale, oltre che una proposta di buon senso. Non è possibile che i capitali confiscati continuino ad andare in maniera indiscriminata all'interno del Fondo unico giustizia. È utile e necessario che almeno una parte dei fondi rimanga legata al territorio dove i capitali sono stati confiscati, per ristrutturare gli stessi beni sottratti alla criminalità e per dare un sostegno a quelle realtà che di più soffrono lo strapotere delle imprese mafiose che drogano il mercato e uccidono lo sviluppo con la violenza e l'intimidazione". Così il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, responsabile nazionale per il Mezziogiorno e la Coesione di Anci, intervenuto oggi a Limbadi (Vibo Valentia) all'iniziativa 'Restituire bellezza, costruire futuro' promossa dal consorzio Macramè, da Legacoop Calabria e dal Forum del Terzo settore.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 16-07-2021 alle 17:44 sul giornale del 17 luglio 2021 - 113 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia, puglia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/caNj





logoEV