Cosenza: traffico illecito di rifiuti e rame rubato, 5 arresti

2' di lettura 14/10/2020 - Un traffico illecito di rifiuti e di cavi di rame rubati è stato scoperto dai carabinieri forestali di Cosenza: 5 le persone arrestate, 61 gli indagati in totale.

L'operazione è stata condotta dai militari del Gruppo carabinieri Forestale di Cosenza, coadiuvati dai colleghi dei Comandi Provinciali di Cosenza, Catanzaro e Crotone, con il supporto del 14mo Battaglione mobile e dell'ottavo Nucleo elicotteri carabinieri di Vibo Valentia.

Arrestati, ai domiciliari, cinque persone: Gianfranco De Vincenzi, 53 anni, di Cosenza; Angelo De Vincenzi (58), di Cosenza; Andrea Curcio (46), di Spezzano Sila; Luigi Naccarato (43), di Cosenza; Giovanni Latempa (54), di Casoria (Napoli).

Per altre 56 persone sono state disposte le misure cautelari dell'obbligo di firma e dell'obbligo di dimora nel comune di residenza. Contestualmente, i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Cosenza hanno sequestrato beni per un valore di circa 10 milioni di euro. Diverse le società coinvolte.

Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, sono nate da alcuni controlli fatti dai carabinieri forestali di Cosenza nella società Fratelli De Vincenzi autodemolizione di Montalto Uffugo. Dalle indagini, secondo l'accusa, è emerso come l'azienda fosse diventata il centro nevralgico del traffico di rifiuti e del rame che veniva recuperato, bruciato ed occultato sotto carichi apparentemente legali, prima della vendita.

La stessa società, inoltre, avrebbe acquistato e poi ceduto ingenti quantitativi di rifiuti, in parte pericolosi e conferiti illecitamente, omettendo qualsiasi tipo di trattamento, attestando falsamente la loro cessazione dalla qualifica di rifiuto predisponendo la documentazione necessaria a simulare la tracciabilità dei rifiuti e dello stesso rame.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Catanzaro @viverecatanzaro FB - Twitter
Corigliano Rossano @viverecorigliano FB - Twitter
Cosenza @viverecosenza FB - Twitter
Crotone @viverecrotone FB - Twitter
Lamezia Terme @viverelamezia FB - Twitter
Reggio Calabria @viverereggio FB - Twitter
Vibo Valentia @viverevibo FB - Twitter





Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2020 alle 18:02 sul giornale del 15 ottobre 2020 - 160 letture

In questo articolo si parla di cronaca, traffico illecito di rifiuti, marco vitaloni, articolo, carabinieri forestali, rame rubato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byCb